A chi mi chiede se mi sia pentito dei miei studi in Filosofia e se io stia cercando di ripiegare sulla cucina, io rispondo alla Cannavacciuolo: NOOOOO!

12425978_10208702933749527_644965478_n

Tutt’al contrario: ogni giorno che passa sono sempre più convinto e felice della mia scelta, per quanto essa, probabilmente, mi costringerà ad emigrare all’estero – ma quanti ragazzi come me, filosofi e non, sono costretti allo stesso destino? Il problema non è la Filosofia. Il problema è questa dannata Italia, madre e matrigna di troppi giovani talenti in fuga.

Detto ciò, la verità è che non ho partecipato a ‪MasterChef per diventare un cuoco professionista. Sono e resterò per sempre un cuoco amatoriale che ha partecipato ad un concorso televisivo per cuochi amatoriali. Ai fornelli, è vero che mi sento proprio come Socrate: “so di non saper cucinare” – se per cucinare veramente intendiamo l’haute cuisine di Cracco, Barbieri, etc.

Ho, infatti, un rispetto profondo – profondissimo – per tutti gli Chef, i Sous-Chef e gli apprendisti cuochi che si spaccano la schiena e le mani nelle cucine di tutto il mondo, ogni giorno. Venendo da una famiglia di ristoratori, so cosa significhi la dura quotidianità di un ristorante, e credetemi: quella vita non fa per me.

Per questo studio Filosofia: per diventare ciò che sono, per seguire la mia vera passione, la mia vera natura. Ieri avrei voluto provare a spiegare questo ai giudici con il mio piatto: diventa ciò che sei. Ecco: è questa tutta l’umiltà di cui sono capace, devo vergognarmene forse?

Quando il giovedì ci ritroviamo tutti davanti lo schermo, riflettiamo sempre su questo: nelle vere cucine non ci sono telecamereriflettori. Non farò di certo un torto al programma citando il messaggio di Massimo Bottura, il mio Chef preferito:

Ho sempre detto di no [a MasterChef] perché i messaggi che passano in questi programmi non sono veri! Perché non puoi pensare di raccontare ai ragazzini delle scuole che tu vai a fare una trasmissione, un contest del genere, e magari un giorno diventi lo Chef di questo ristorante: non esiste al mondo! Il nostro lavoro è fatto di lavoro incredibile, di duro lavoro ogni giorno! […] I messaggi che trasmettono sono sbagliati. Il messaggio di urlare, di imprecare, come fanno vedere in questi programmi, non esiste. Nelle nostre cucine non è così. […] Noi condividiamo, non chiudiamo o urliamo o imprechiamo o sbraitiamo. Non è così la grande cucina.

Fonte: Massimo Bottura su YouTube, dal minuto 39.10 in poi.

s_299

Gli stessi giudici di MasterChef, ne sono certo, sono d’accordo con Bottura: anche loro hanno fatto l’unico percorso obbligato verso la grande cucina, un percorso che è fatto di dura gavetta, di giornate passate a pulire verdure, di mani che puzzano di pesce e di quell’odore di fritto nei capelli che ti porti dietro tutto il giorno. Semplicemente, anche loro partecipano ad un programma televisivo.

La domanda che sorgerà spontanea in ognuno di voi è allora: che diavolo ci sei andato a fare a MasterChef? Beh, premesso che qualcosina anche io la so cucinare, e premesso che l’idea di iscrivermi al programma non è stata mia, ho scelto di partecipare a questo programma televisivo proprio per amore della filosofia.

Il mio primo, ma non unico, obiettivo a MasterChef è infatti questo: diffondere la Filosofia attraverso la cucina. Ci sto riuscendo? Stando ai messaggi privati – più pudici ed intimi dei tanti (ed inutili) insulti pubblici – direi proprio di . Date un’occhiata qui, tenendo conto che chi scrive è un ragazzo di 15 (quindici) anni:

12510902_1085472038162001_997117775_o

Gli insulti passano, queste emozioni restano. Sì: vale davvero la pena sopportare la sassaiola dei primi per poter vivere la gioia delle seconde.

12485981_1085102431532295_7345330950595772458_o

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazional

[Per la foto del grande Massimo Bottura, grazie a lesoste.it]

Annunci

2 pensieri su “MasterChef, la cucina e la Cucina: il mio amore per la Filosofia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...